, ,

Dei pregiudizi popolari intorno agli animali per Giuseppe Genè

60,00

Disponibilità: 1 disponibili

COD: Sdt 397 Categorie: , ,

Giuseppe Genè

Dei pregiudizi popolari intorno agli animali aggiuntevi le notizie sugli insetti nocivi all’agricoltura, agli animali domestici, ai prodotti della rurale economia colla indicazione dei mezzi più facili ed efficaci di allontanarli e di distruggerli

Torino, Tipografia Ferrero e Franco, 1853

Volume in 16° (cm. 18,5 x 12), pagine IX, (3), 304, appartiene alla Collana “Biblioteca dei Comuni Italiani. Prima edizione, postuma (la memoria sugli insetti nocivi all’agricoltura era già stata edita nel 1827 dallo Stella di Milano), di questo singolare saggio in cui il noto naturalista si sforza di sfatare le superstizioni accumulatesi su ogni sorta di animali, reali e fantastici, indicando invece le vere car atteristiche e prerogative delle varietà zoologiche di cui discorre. Al trattato è aggiunta, alle pp. 139 e sgg., la suddetta memoria Sugli insetti più nocivi alla agricoltura, agli animali domestici, ai prodotti della rurale economia, ec., colla indicazione dei mezzi più facili ed efficaci di allontanarli e di distruggerli. Il Genè (Turbigo, 1800-Torino, 1847), laureatosi in filosofia a Pavia nel 1801, fu poi assistente alla cattedra di storia naturale dello stesso ateneo, allora tenuta dallo Zendrini. Dal 1831, succedendo al Bonelli, divenne professore di Zoologia e Direttore del Museo Zoologico dell’Università di Torino. Dopo iniziali studi entomologici, si volse in seguito a ricerche sui vertebrati e sui rettili. Brossura editoriale con titoli entro cornice alla coperta superiore e al dorso. Minimi segni del tempo, è buona copia da collezione.

Torna su