Gismonda Tragedia del conte Coriolano Di Bagnolo

120,00

Il conte Guglielmo Amedeo Coriolano Malingri di Bagnolo (1790 – 1855) è stato un traduttore, poeta e politico italiano. Fu senatore del Regno di Sardegna. È noto principalmente per la sua opera di traduzione dei classici greci: fu infatti il primo traduttore integrale in versi delle commedie di Aristofane e il secondo traduttore italiano delle Argonautiche. Come poeta lirico, si dedicò alla composizione di canzoni d’occasione e, sulla scia degli Inni Sacri del Manzoni, scrisse I Sacramenti, che ricevettero apprezzamento dai contemporanei. Allievo prima dell’abate di Caluso, poi di Carlo Boucheron, coltivò rapporti con importanti letterati del suo tempo, tra cui Alessandro Manzoni. Fu amico intimo della poetessa Diodata Saluzzo Roero, di cui curò l’edizione postuma delle Poesie del 1843.

Disponibilità: 1 disponibili

COD: Sdt 391 Categorie: , ,

Coriolano Di Bagnolo

Gismonda Tragedia

Torino, dalla Stamperia Eredi Botta, 1832

Volume in 16° (cm. 20 x 12,5), pagine 89, (1), prima edizione per questa prima tragedia originale del Bagnolo. La è basata sulla prima novella del quarto giorno del Decameron di Boccaccio, Tancredi e Ghismunda, tratta dell’infelice amore di Ghismunda, figlia del principe di Salerno Tancredi, con Guiscardo, servitore del padre, la gelosia di Tancredi non gli permette di accettare la tresca della figlia e la sua ira ha come tragiche conseguenze l’uccisione di Guiscardo e il suicidio di Ghismunda. Il critico Michele Ponza sull’ “Annotatore Piemontese” commenterà positivamente scrivendo: “è maneggiata con destrezza in guisa che non tralascia perciò di far colpo; che frammezzo ad alcuni versi che ci sembrano un po’ troppo lirici, ne rilucon molti altri temprati secondo il vero stil tragico, ed abilissimi a concitar gli affetti. […] Del rimanente la Gismonda che piacque in sulle scene piace […] e noi ce ne congratuliamo col gentile poeta. Mezza pelle marrone con titolo dorato al dorso e carta marmorizzata ai piatti. Minimi segni del tempo è buona copia da collezione.

Torna su