Osservazioni Critiche, Storiche, Teologiche di Giuseppe Cappelletti, prete veneziano, sulla Tragedia Arnaldo da Brescia di Gio. Bat. Niccolini

45,00

Giuseppe Cappelletti (Venezia, dicembre 1802 – Venezia, 2 febbraio 1876) è stato un presbitero e stori

Giovanni Battista Niccolini (San Giuliano Terme, 29 ottobre 1782 – Firenze, 20 settembre 1861) è stato un drammaturgo italiano. Visse a Firenze, Lucca e Prato, e fu socio dell’Accademia della Crusca, compose diverse tragedie di soggetto storico-patriottico, che hanno come tema il riscatto nazionale e la libertà del popolo. In politica fu liberale, repubblicano, anticlericale e contrastò l’ideologia neoguelfa. Fu conosciuto come un propugnatore dell’unità e dell’indipendenza d’Italia ma, data la relativa mitezza del Granducato di Toscana, di cui era suddito, non subì persecuzioni politiche. Amico del Foscolo (che gli dedicò le celebri Poesie del 1803 e la traduzione della Chioma di Berenice, del medesimo anno), nelle sue opere si attenne agli schemi neoclassici, ma con contenuti decisamente romantici.

Disponibilità: 1 disponibili

COD: Sdt 142 Categoria: Tag: ,

Giuseppe Cappelletti

Osservazioni Critiche, Storiche, Teologiche di Giuseppe Cappelletti, prete veneziano, sulla Tragedia Arnaldo da Brescia di Gio. Bat. Niccolini

Venezia, Nella Tipografia Emiliana, 1844

Volume in 16° (cm. 17,5 x 11,8), pp. 104, (2), è prima edizione. Brossura editoriale con titoli entro cornice alla coperta superiore, dorso muto. Minimi segni del tempo, buona copia.

Torna su