, ,

Alfonso Capecelatro – Storia di S. Caterina da Siena e del papato del suo tempo

45,00

Alfonso Capecelatro di Castelpagano (Marsiglia, 1824 – Capua, 1912) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano; agiografo e storico, venne definito l’ultimo esponente ‘di quella scuola neoguelfa che in tutta Italia, a Napoli specialmente, ebbe (.) numerosi seguaci, uomini di grande cultura e di animo eletto’ (V. Riccio, Saggi biografici). Fu benvisto presso la casa reale, conobbe e fu amico di A. Manzoni, N. Tommaseo, G. Capponi, p. Zocchi, A. Fogazzaro, F. Sclopis, C. Guasti, A. Conti e il Bernardi. Anche tra uomini politici e di cultura stranieri ebbe amici ed estimatori, tra cui mons. Dupanloup, Montalembert, il card. Mercier, Newman e lo stesso Gladstone. Fu particolarmente legato al gruppo dei conciliatoristi napoletani, come E. Cenni, F. Persico, V. Fornari, il p. Ludovico da Casoria. Il suo atteggiamento favorevole all’unità nazionale lo portò anche a svolgere un importante ruolo all’indomani dell’arrivo di Garibaldi a Napoli e dell’annessione del Regno borbonico alla monarchia sabauda. (Treccani).

Disponibilità: 1 disponibili

COD: Sdt 753 Categorie: , ,

Alfonso Capecelatro

Storia di S. Caterina da Siena e del papato del suo tempo

Firenze, G. Barbera Editore, 1863

Volume in 16° (cm. 12,5 x 18,5) pagine 500, ritratto della Santa inciso in antiporta, terza edizione. Rara edizione originale dell’Opera Prima del Card. Capecelatro ristampata in un volume unico, presso Barbera. Elegante legatura coeva in mezza pelle marrone con carte marmorizzate ai piatti, titolo e filetti dorati al dorso. Minimi segni del tempo è buona copia da collezione.

Torna su