,

D. Provenzal – Il libro del Giudizio

30,00

Duilio Cambellotti (Roma, 10 maggio 1876 – Roma, 31 gennaio 1960) è stato un artista italiano, di arti grafiche e di arti visive. Si accostò inizialmente all’Art Nouveau, accogliendone però gli aspetti prettamente originari e pionieristici espressi dalle idee di William Morris, per poi avvicinarsi al futurismo. Egli, come Morris, vide nell’arte una finalità sociale, globale, moralistica, pedagogica al fine di renderla fruibile a tutti e, come il “maestro”, divenne l’esempio lampante di artista-artigiano per eccellenza. Per questo motivo viene, a ragione, considerato uno degli esempi più validi in Italia dell’Art Nouveau, che ha caratterizzato l’Europa tra la fine del XIX secolo e l’inizio del successivo[1]. Cambellotti infatti fu incisore, xilografo, pittore, scenografo, architetto, decoratore, arredatore, designer, grafico, cartellonista pubblicitario, progettista di suppellettili, oggettistica e componenti d’arredo, scultore, ceramista e illustratore.

Aleardo Terzi (Palermo, 6 gennaio 1870 – Castelletto sopra Ticino, 15 luglio 1943) è stato un pittore, disegnatore e pubblicitario italiano.

Disponibilità: 1 disponibili

COD: Sdt 785 Categorie: , Tag: ,

D. Provenzal
Il libro del Giudizio Fregi di Duilio Cambellotti

Milano, Istituto Editoriale Italiano, 1908

Volume in 16° (cm. 12,5 x 18,5) pagine 218, (4), alle pagine interne fregi di Duilio Cambellotti e N. 10 Tavole illustrate a più colori a firma di Aleardo Terzi. Appartiene alla Collana dell’Istituto Editoriale Italiano “Biblioteca dei Ragazzi N.39”. Classica legatura editoriale in tela verde satinata con titolo in oro e decori a gigli a seminato in bianco al piatto, gigli in rosso e numero collana inciso al dorso. Minimi segni del tempo, è buona copia.

Torna su