Pestilenza che desolò Napoli nell’ anno 1656

45,00

Peste di Napoli 1656 : «Il terribile flagello coi suoi centocinquantamila cadaveri mise davvero in ginocchio la capitale. Dove non erano riusciti il Vesuvio né l’anno di rivolta, riuscì invece il morbo pestilenziale…» (Nino Leone, La vita quotidiana a Napoli ai tempi di Masaniello) L’epidemia colpì parte della penisola italiana, in particolare il viceregno di Napoli. A Napoli la peste arrivò dalla Sardegna, dove era giunta nel 1652 dalla Spagna, provocando circa 200 000 morti su un totale di 450 000 abitanti; anche nel resto del regno il tasso di mortalità oscillava fra il 50 e il 60% della popolazione.

Disponibilità: 1 disponibili

COD: Sdt 798 Categoria: Tag: ,

Salvatore De Renzi
Napoli nell’Anno 1656, ovvero, Documenti della pestilenza che desolò Napoli nell’ anno 1656, preceduti dalla storia di quelle tremenda sventura narrata da Salv. de Renzi.

Napoli, Tipografia di Domenico De Pascale, 1867

Volume in 16° (12 x18,5) pagine: XVII, (1), 400, (4); prima edizione in belle barbe. Legatura moderna in mezza tela marrone e carte marmorizzate ai piatti, all’interno salvata la brossura editoriale superiore. Minimi segni del tempo, è buona copia.

Scroll to Top