Elogio di Teresa Pelli Fabroni – Giovanni Rosini

45,00

Giovanni Rosini, nato a Lucignano in Val di Chiana (Arezzo) il 24 giugno 1776, si trasferì con la famiglia, pochi anni dopo, a Livorno, città dove compì i suoi primi studi. Fin da giovane s’interessò di letteratura, acquisendo la stima e l’appoggio di Lorenzo Pignotti; frequentò il seminario di Fiesole e studiò filosofia a Firenze. Si laureò a Pisa “in utroque iure” il 17 maggio 1796 con Migliorotto Maccioni. Fu tra gli iniziatori di quell’industria editoriale italiana, tipica della cultura ottocentesca, che privilegiò la pubblicazione di lettere inedite di letterati e uomini illustri. All’abilità di brillante biografo (sono sue le biografie di Teresa Pelli Fabroni, di Andrea Vaccà, Ippolito Pindemonte, Angelo Fabroni e altri), unì anche l’interesse per l’iconografia: le sue edizioni di autori classici erano per esempio adorne di incisioni di artisti dell’epoca come i Lasinio, Raffaello Morghen e Giovacchino Cantini. Più in generale, ebbe un profondo interesse per le arti figurative e plastiche che lo spinse in età matura a dedicarsi a una “Storia della pittura italiana”, il cui primo volume uscì nel 1839, e a diventare collezionista di opere d’arte: in particolare egli dette un contributo non indifferente al culto, all’epoca imperante, del Canova. Scrittore assai versatile, fu sempre attivamente partecipe della vita letteraria e culturale del suo tempo, partecipando ad esempio al dibattito sulla lingua negli anni Venti; fra i suoi numerosi scritti particolarmente apprezzati furono all’epoca i romanzi storici, tra i quali “La Monaca di Monza” (1829), “Luisa Strozzi” (1833) e “Il Conte Ugolino della Gherardesca e i Ghibellini di Pisa” (1843). Nel 1833 fu iscritto nelle liste della nobiltà pisana. Morì a Pisa il 16 maggio 1855.

Disponibilità: 1 disponibili

COD: Std 178 Categorie: , , ,

Giovanni Rosini

 Elogio di Teresa Pelli Fabroni

Pisa, co’ caratteri di Firmino Didot, 1814

Volume in 8° (cm. 23,5 x 15,5), pp. 4 – 130, con due ritratti f. testo: Teresa Pelli Fabroni e Giuseppe Pelli, seconda edizione. Elegante legatura moderna in mezza pelle con carte marmorizzate ai piatti. Minimi segni del tempo è ottima copia.

 

Torna su