,

Rodolfo Lanciani – Ancient Rome in the light of recent discoveries

120,00

Amedeo Rodolfo Giuseppe Filippo Lanciani (Roma, 2 gennaio 1845 – Roma, 21 maggio 1929) è stato un archeologo, ingegnere e topografo italiano. Dopo essersi laureato in filosofia e matematica nel 1865 e poi in ingegneria nel 1868 presso l’Università di Roma, si occupò principalmente dell’antica Roma e fu segretario della Commissione Archeologica Comunale, dalla sua fondazione nel 1872, e ingegnere della Direzione Generale dei Musei e Scavi presso il Ministero della Pubblica Istruzione tra il 1887 e il 1890. Protagonista e testimone diretto di un periodo straordinario dell’esplorazione archeologica di Roma, durante il quale la febbre edilizia fu pari soltanto a quella del secondo dopoguerra, in questa attività poté seguire tutti i numerosi ritrovamenti avvenuti nel corso dei lavori per Roma capitale, che descrisse con grande vivacità, come quello del Pugile in riposo. Nel decennio 1868-1878 esercitò la professione di ingegnere comunale di Montecelio, subentrando al padre finché non ebbe un incarico più prestigioso: infatti tra il 1878 e il 1927 per lui fu creata la cattedra di “Topografia Romana” all’Università di Roma e per i suoi meriti successivamente fu nominato senatore del Regno d’Italia il 3 giugno 1911.

Disponibilità: 1 disponibili

COD: Sdt 689 Categorie: , Tag:

Rodolfo Lanciani, LL. D. (Harv.)
Ancient Rome in the light of recent discoveries

London, Macmillan and Company, 1888

Volume in 8° (cm. 17 x 24), pagine XXIX, (1), 329, (1), all’antiporta tavola ad illustrare il celeberrimo “Pugile a riposo”, opera rara e ricercatissima, sicuramente una tra le più autorevoli fonti sulla Roma antica, il volume è arricchito da 100 illustrazioni presente anche una Pianta più volte ripiegata a descrizione del Palazzo di Cesare. Legatura in piena tela editoriale con arco romano e titoli impressi in oro alla copertina superiore e al dorso. Minimi segni del tempo, ottima copia. Prima edizione.

Torna su