, ,

Estetica di lettere ed arti belle – Anzelmi Domenico

120,00

Domenico Anzelmi (Mormanno, 1803-Napoli, 1890), letterato piuttosto prolifico autore di molte opere che pubblicò esclusivamente a Napoli dove lavorò come docente d’italiano, come revisore teatrale, diresse il Giornale Ufficiale del Regno e diede vita insieme a Cesare Malpica al periodico “Lo spettatore napoletano”, non trascurando di dare in seguito la sua collaborazione a periodici quali “l’Iride”, “Lucifero”, “Poliorama Pittoresco”, della sua ampia produzione letteraria, che comprende anche una traslazione in prosa della Divina Commedia, è stato ripubblicato proprio il saggio di estetica qui proposto.

Disponibilità: 1 disponibili

COD: Sdt 102 Categorie: , ,

Anzelmi Domenico

Estetica di lettere ed arti belle

Napoli, Stamperia Strada Salvatore N° 41, 1854

Volume in 8° (cm. 23 x 15), pp. 221, (3), brossura editoriale in carta leggera verde con titoli entro cornice alla coperta superiore, rarissima prima edizione per questo classico della letteratura calabrese, dove Anzelmi con tutta la sua esperienza propone un ripensamento dell’estetica cercando di intrecciare nuove relazioni al fine di trovare un punto d’equilibrio tra antico e moderno, la dimostrazione di dottrina e di un fine senso estetico incontrarono il gusto e l’approvazione dei circoli letterari napoletani dell’epoca.  Qualche segno del tempo ma è buona copia da collezione.

Torna su